Archivio di Febbraio 2007

ὅπε? ἔδει δεῖξαι

Domenica 25 Febbraio 2007

E’ da un po’ che non scrivo. Q.E.D., appunto.

No, mai studiato il greco. Ci sono google e il copia-incolla.

Volendo, o dovendo, fare i sottili, c’è una certa differenza tra il dover e il voler dimostrare. Ma, a parte questo, è bello come tre paroline alla fine di un silenzio, che è dimostrazione di un silenzio, inficino la dimostrazione. Lo so, è vecchia. Più vecchia ancora di quella del signore che fa splash nel caffè. E’ vecchia e talmente ovvia che perfino un Augias potrebbe tirarla fuori da un momento all’altro, in televisione. Un po’ come chiedere

Stai dormendo?

o

Ma sei pazzo?

Panini

Giovedì 15 Febbraio 2007

Mi ricorderò sempre le ghigne di certi aspiranti ingegneri informatici progressisti di fronte ad un libro sull’elettromagnetismo che mi ostinavo a considerare degno d’essere letto, per quanto fosse un poco ingiallito dal tempo – aveva qualche decina d’anni. Scomodavano tra metalliche risate il medioevo e la terra piatta, lo sciamanesimo e la stregoneria, la credenza in cose invisibili. Sfottevano la teoria del flogisto e deploravano chi agiva in assenza di google.

Quelli di loro che mi stanno leggendo si chiederanno che cosa c’entri tutto questo con le figurine.

Bene, niente. Tornino costoro a mandare a memoria qualche schematizzazione ad usum doctoris machinarii sulle BNF e godano della cristallina formalizzazione delle grammatiche non contestuali, alla faccia di Panini, che circa duemilatrecentocinquant’anni fa già descriveva il sanscrito servendosi di strumenti analoghi.

Ma noi siamo più furbi, perché lui è morto senza nemmeno sapere che cosa fosse un blog.

“Penso che non scriverò mai nulla”

Giovedì 8 Febbraio 2007

Copiate il titolo di questo messaggio in google. Fate “cerca”. Chi si vede? Da oggi anch’io contribuisco a rendere più inneficaci (anzi, a rigore, efficaci quanto prima ma quindi più inutili) i motori di ricerca.

Ma come scusare le iene negli stadi…

Domenica 4 Febbraio 2007

…e quelle dei blog?

“Vengeance upon the murderers,” the cry goes up,
“Vengeance for Jacques Molay.”

Un hacker

Giovedì 1 Febbraio 2007

Roberto Calderoli - Ha presentato un ordine del giorno di succinta approvazione della relazione del ministro Parisi. Risultato: la maggioranza ha votato perlopiù contro e l'opposizione s'è fatta maggioranza. Ca-po-la-vo-ro.